Come utilizzare i dubbi a tuo vantaggio

Bambino perplesso guarda di sbieco storcendo la bocca

Il dubbio è una componente della nostra vita.
Ogni giorno incontriamo situazioni che ci sollecitano, a volte sappiamo bene cosa fare, altre volte ci poniamo mille domande senza riuscire a prendere una decisione. Non sapere se una cosa sia giusta o sbagliata per noi, ci impedisce a volte di progredire con la nostra vita e diventa invece fonte di frustrazione e sfiducia.

I dubbi non sono a priori né buoni né cattivi, ma a seconda di come li utilizziamo, possono essere utili oppure dannosi.
Diciamo che sono “buoni” quei dubbi che ci fanno fermare a riconsiderare una situazione e a cercare soluzioni migliori rispetto a quelle che avevamo trovato; sono “cattivi” i dubbi che ci fanno mettere in discussione le nostre capacità e ci portano a rinunciare ai nostri progetti. In un caso e nell’altro dipende da noi, dalle domande che ci poniamo quando ci sentiamo insicuri.

Quando senti di avere dei dubbi o hai dei ripensamenti su una decisione che hai preso, chiediti sempre: in che modo mi è utile avere questo dubbio o questo ripensamento? E’ un’opportunità per migliorare oppure ho paura di fallire?

Spesso è la paura che le cose non vadano come vorremmo a bloccarci. La paura di restare delusi o di deludere qualcun altro può essere un grande deterrente e addirittura impedirci di agire; evitare il dolore è una delle nostre leve più forti, se prendiamo delle decisioni solo per evitare di star male difficilmente potremo sentirci soddisfatti dei nostri risultati.

Ecco alcune domande utili per fare del dubbio uno strumento di miglioramento. Immagina una situazione che hai vissuto e in cui i dubbi ti hanno impedito di raggiungere i tuoi obbiettivi, poniti le domande qui di seguito e considera come avresti potuto gestire la situazione in modo differente.

  1. L’incertezza che ho in questo momento è dovuta a un cambiamento nella situazione oppure alla paura di non raggiungere il mio obbiettivo?
  2. C’è qualcosa che devo considerare meglio? Ci sono aspetti che devo approfondire?
  3. Come posso fare chiarezza?
  4. C’è qualcuno con cui posso confrontarmi e che può aiutarmi a fare chiarezza?
  5. Se evito di prendere questa decisione adesso, in che modo mi sarà utile per raggiungere il mio obbiettivo?
  6. Se evito di prendere questa decisione adesso, che conseguenze ci saranno?

Utilizza queste domande ogni volta che ti trovi in una situazione in cui dubbi o ripensamenti ti bloccano.

Evita invece domande come:

  1. fra tante persone, perché proprio io dovrei farcela?
  2. e se sbaglio?
  3. e se non ci riesco?

Se ti fai le domande “giuste” otterrai risposte utili, se ti fai le domande “sbagliate” otterrai frustrazione, insicurezza e danneggerai la tua autostima.

In molti casi sapremo se avremo preso la decisione giusta solo dopo che sarà passato del tempo. Difficilmente possiamo avere la certezza che una certa cosa andrà secondo le nostre aspettative, degli imprevisti possono sempre verificarsi e a volte persino vanificare i nostri sforzi.
L’unica cosa di cui possiamo essere sicuri è la nostra scelta di concentrarci sui risultati che vogliamo ottenere e di impegnarci al nostro massimo. Dobbiamo sempre seguire la direzione del miglioramento e della crescita costante per poter far fronte a tutte le situazioni che incontreremo nella nostra vita.

Impara a considerare i tuoi dubbi nella misura in cui ti sono utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *