Evoluzioni

evoluzionedelpupazzettolego

Questo blog si chiamava “Piccoli coach crescono”.

I piccoli coach, finché si sentono piccoli restano piccoli.

Sabato 6 e domenica 7 aprile 2013 partecipo al tirocinio base a Milano, pratica su “obbiettivi ben formati” e strumenti di PNL (rapport, metamodello, Milton model, livelli logici, time line). Insieme a me una quarantina di coach, siamo tutti lì per fare pratica, per fare un passo in più sulla nostra strada di professionisti consapevoli ed efficaci. C’è una tale energia che si potrebbe toccarla con mano.

Noi siamo coach. E’ la nostra identità; essere bravi fa parte dei nostri comportamenti, di ciò che facciamo insieme al cliente per aiutarlo al meglio e al massimo delle nostre possibilità. Concentrarci sul cliente è una scelta, dare alla persona con cui lavoriamo il massimo della nostra attenzione è una scelta, è qualcosa che facciamo, non qualcosa che siamo. Mettere in atto dei comportamenti è una conseguenza della nostra identità, di come siamo, di cosa siamo. E noi siamo coach.

Questo blog, ora, si chiama “Strong to be Useful“, essere forti per essere utili. Questo è il nostro focus. Essere forti non significa essere infallibili, essere forti significa che siamo capaci di rialzarci dopo ogni caduta. Essere forti significa essere utili a noi stessi, essere forti significa essere utili  alle persone che amiamo e ai nostri clienti. Essere forti significa riconoscere la nostra identità ed il nostro ruolo di coach, essere forti significa mettercela tutta per essere efficaci. E questo significa darci dentro con la pratica, focalizzati sul nostro obbiettivo. Essere forti significa essere coach professionisti.

Ci chiediamo quando saremo pronti? Lo siamo! Ora! Adesso! Siamo coach. Siamo e quindi siamo pronti per fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *