L’arte del vivere

tumblr_m5elycIYHp1ry27y1o1_500

Cosa nei fai della tua vita? Stai vivendo in modo consapevole e stai realizzando ogni tuo progetto o ti limiti a “passare il tempo”?

Quella del vivere è un’arte. Richiede dedizione e pratica continua, consapevolezza e coraggio, volontà e determinazione. L’arte del vivere è paragonabile all’arte dello spostamento (art du deplacement, cioè arte dello spostamento è un sinonimo di Parkour), cioè l’arte di gestire il proprio corpo per muoversi velocemente e in modo sicuro nel superare ostacoli e barriere.
Siamo abituati a muoverci in situazioni standard, a piedi o con mezzi meccanici come auto e moto o scooter, e nella maggior parte dei casi siamo più abili a gestire un mezzo estraneo piuttosto che il nostro corpo. Per muoverci facciamo affidamento sull’efficienza dei nostri veicoli, piuttosto che sull’efficienza del nostro corpo.

Cosa succede quando ci troviamo in situazioni che non sono più standard? Quando ci troviamo la strada sbarrata o un ostacolo ci costringe a modificare il nostro percorso, restiamo bloccati. E se siamo costretti ad abbandonare il nostro mezzo di trasporto, spesso, siamo incapaci di muoverci con la stessa disinvoltura sulle nostre gambe. Non siamo più abituati ad usare il nostro corpo per ciò a cui è destinato.

Secondo George Hébert, che coniò il motto “essere forti per essere utili”, siamo “esseri capaci di camminare, correre, saltare, muoversi sui quattro arti, arrampicarsi, camminare in equilibrio, lanciare, sollevare, difendersi e nuotare” e come tali dobbiamo continuamente esercitarci per mantenere e sviluppare queste abilità, per mantenere efficiente il nostro corpo in modo che ci supporti nelle situazioni che richiedono più impegno fisico.

quadrupedia 9

La disciplina del Parkour, che fa suo il motto “essere forti per essere utili”, è infatti fondata sull’efficienza fisica guidata dall’efficienza mentale. Il parkour richiede un allenamento costante ed impegnativo e quando i muscoli sembrano cedere è la mente che deve sostenere il corpo; inoltre questa pratica richiede molta disciplina e presenza per poter affrontare gli ostacoli in sicurezza evitando infortuni e incidenti banali. L’errore fa invece parte del gioco, imparare nuovi movimenti e nuove tecniche implica commettere errori e imparare da essi per migliorarsi e diventare più sicuri, consapevoli. Chi pratica il parkour si prepara e sceglie di affrontare volontariamente percorsi non convenzionali, prepara se stesso, mente e corpo, ad affrontare e superare situazioni eccezionali, fuori dall’ordinario.

L’arte del vivere si basa sugli stessi principi. L’efficienza della nostra mente e del nostro corpo come strumento per affrontare ogni giorno con consapevolezza e determinazione. Se prepariamo noi stessi quotidianamente, se ogni giorno ricordiamo che cosa è importante per noi e perché è importante, siamo in grado di rispondere ad ogni sollecitazione della nostra vita. Se ci esercitiamo a guardare le stesse cose da più punti di vista, alleniamo la nostra capacità di adattarci alle situazioni e di risolvere facilmente problemi che altrimenti sarebbero insormontabili.

Vivere è impegnativo. Se desideri una vita piena e ricca di soddisfazione ti devi impegnare. Devi prepararti per l’eccezionale, fortificando sia la tua mente che il tuo corpo. Mente e corpo sono una cosa sola.
Decidi adesso cosa vuoi per te: vivere pienamente la tua vita o passare il tempo accettando tutto quello che ti arriva e che non hai scelto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *