Se non lo vedo non ci credo

creative-visualization

Sembra una di quelle frasi da scettici eppure è proprio così. Parliamo di come il nostro cervello ci supporta (o ci ostacola) nel raggiungimento dei nostri obiettivi.
La visualizzazione infatti è un potente strumento per aiutarci a raggiungere i nostri traguardi e se impariamo ad utilizzarla bene saremo in grado di ottenere di più e più velocemente. Nessuna scorciatoia, intendiamoci, per raggiungere i nostri obiettivi, soprattutto quelli più ambiziosi, dobbiamo impegnarci ed essere costanti nelle nostre azioni; avere un’immagine chiara di noi stessi una volta raggiunto il risultato desiderato, ci aiuterà a mantenere la motivazione e quindi anche a sostenere i nostri sforzi.

Per raggiungere un qualsiasi risultato, per prima cosa dobbiamo sapere esattamente cosa vogliamo. Facciamo un esempio, diciamo che voglio dimagrire: qual è il risultato che mi permetterà di essere soddisfatto? Perdere 5 chili, 10, 20… o meglio, quale deve essere il mio peso perché possa essere soddisfatto e possa dire di aver raggiunto il mio obiettivo? Una volta che so esattamente cosa voglio, devo creare nella mia mente l’immagine che rappresenta quel risultato. Come sarò una volta raggiunto il mio obiettivo? Tornano all’esempio del dimagrire:

  • come sarà il mio fisico, che forma avrà?
  • Come sarà l’espressione del mio viso soddisfatto?
  • Che vestiti indosserò (magari un particolare paio di pantaloni che ho visto in un negozio e che vorrei comprare)?

Tutte queste domande e altre simili hanno lo scopo di rendere dettagliato il risultato che vogliamo ottenere e in un certo senso di predire il futuro. Se ho una chiara immagine di ciò che voglio è più probabile che lo ottenga, semplicemente perché il mio cervello mi guiderà in quella direzione. Un po’ come quando partiamo per un viaggio, per arrivare a destinazione dobbiamo sapere esattamente dove stiamo andando: non è sufficiente dire “vado al mare”, dobbiamo sapere quale mare perché faremo un percorso diverso per arrivare in una località della Sardegna, piuttosto che della Puglia o della Liguria.

spiaggia_della_pelosa_a_stintino_sardegna

Che caratteristiche deve avere l’immagine di me stesso che ho raggiunto il risultato? Ecco:

  • Devo vedere me stesso nell’immagine, come se stessi guardando una foto.
  • L’immagine deve essere a grandezza naturale e vicina.
  • I colori devono essere vividi (no bianco e nero).
  • L’immagine deve essere nitida.

Immagini con queste caratteristiche ti aiuteranno a mantenere chiaro il tuo obiettivo e a ricordarti in che direzione stai andando. Un utile esercizio può essere quello di soffermarti ogni giorno sull’immagine (o sulle immagini) e ripassarne i dettagli o arricchirne i particolari; fallo al mattino appena ti svegli e alla sera prima di andare a dormire, dedica qualche minuto a visualizzare te stesso che hai raggiunto il tuo risultato. Inizia e finisci bene la giornata, focalizzato su ciò che vuoi ottenere e con il giusto impegno lo otterrai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *